Il Cammino dei Re Magi

Gli Amici dell’Hospitale vi invitano all’incontro su

Cammini incrociati

 SAN TOMMASO E I RE MAGI

 con

Mario Turello

Giornalista, critico letterario, saggista

 

Seguirà la presentazione del suo libro

 ANNI PIÙ O MENO SANTI

breve storia dei giubilei

Mercoledì 7 settembre 2016 

HOSPITALE DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME

A SAN TOMASO DI MAJANO (UD)

Ore 20.45

ecco l’allegato invito

cammini incrociati-

l’ingresso è libero

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Passaggio in Iran

V incontro sul
Cammino di San Tomaso

Nella terra di Ciro il Grande,
dove giace San Daniele,
è passato San Tommaso…

PASSAGGIO IN IRAN

Cammino di incontro e di conoscenza
nella storia delle relazioni

ALL’HOSPITALE DI
SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME
19 Agosto 2016
dalle ore 17.00

sarà presente anche il maestro Sergio Pastorutti della Scuola Mosaicisti di Spilimbergo che ha diretto le opere di mosaico appena concluse nella nuova Chiesa di Teheran, dedicata al Sacro Cuore di Gesù, di rito cattolico.

SAM_4358 (2)

La chiesa cattolica di Teheran all’interno dell’ambasciata Italiana 

 

dettagli nell’allegato

passaggio in IRAN


SAM_5192

a Persepoli

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Bab Tuma – Mar Musa

IV INCONTRO SUL CAMMINO DI SAN TOMASO

DEDICATO A PADRE PAOLO DALL’OGLIO

12-13 Agosto 2016

ALL’HOSPITALE DI SAN TOMASO DI MAJANO (UD)

BAB TUMA  –  MAR MUSA

LA PORTA DI SAN TOMASO

con Elisabetta Bondavalli 

insegnante che ha vissuto 15 anni a Damasco a stretto contatto con famiglie cristiane latine, islamiche sciite, sunnite, druse, curde, cristiane siriache…

nell’indifferenza, nella diffidenza e negli interessi mondiali si consuma l’olocausto siriano e la sua preziosa cultura di convivenza,

per questo è necessario

il Passaggio nella cultura siriana

anche attraverso un corso di cucina siriana l’uso delle spezie, preparazione del tabbule, con il burghul e lo za’tarmiscela di 15 spezie, la modalità conviviale del piatto semplice di olio di oliva, pane e spezie, facile da preparare subito, per l’ospite arrivato e da condividere con il piatto al centro del tavolo…

e la conoscenza di altri aspetti di quella cultura condivisa per secoli da cristiani latini, caldei, islamici sciiti, sunniti, sufi, drusi, curdi, yazidi, ebrei, cristiani siriaci…

si ricrea Mar Musa, la comunità di padre Paolo Dall’Oglio, l’opportunità del dialogo, dell’incontro e della conoscenza delle diversità, la ricerca delle radici comuni

 L’incontro avrà luogo 

il 12 Agosto dalle 15.00 alle 22.30.

Riprenderà

il 13 Agosto dalle ore 9.00 alle 12.00

Sarà presente Immacolata Dall’Oglio, sorella di Paolo 

Inserimenti di Michele Pucci con musica arabo-andalusa, sefardita, flamenco.

tutti sono invitati anche solo per un saluto

leggere il programma allegato 

 Bab Tuma

Gli Amici dell’Hospitale

l’11 Agosto

gli amici dell’Hospitale presenteranno

L’Hospitale di San Giovanni e le sue antiche vie

presso la Polse di Zuglio in Carnia

alle ore 18.00

Seguiranno altri incontri sul Cammino di San Tomaso (da definire):

il passaggio in Iran (intorno al 22 agosto) ed altri ancora con Mario Turello, Paolo Rumiz, Angelo Floramo, Thomas Shinu (prete Indiano)…

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

817° compleanno dell’Hospitale di San Tomaso

Il 31/07/2016 si è compiuto l’ 817° anniversario della fondazione dell’Hospitale

quarant’anni dalla distruzione del sisma 1976 e dieci anni dall’inizio del suo restauro e della sua rinascita.

L’Hospitale sarà aperto ogni sabato e domenica dalle 16 alle 18, o su richiesta:  amicidellhospitale@gmail.com – mob. 3395667905 (L) 3288213473 (M)

20160710_184942_HDR

Il 31 luglio c’è stato anche l’incontro all’Hospitale con Shady Hamadi, scrittore e giornalista italo-Siriano. La sera precedente, con l’associazione Majano c’è 159, ha parlato della situazione in Siria, presso il monumento delle vittime e della Ricostruzione del sisma ’76. Ha detto che “mezzo milione di morti, torture, ospedali pediatrici bombardati continuamente non trovano spazio nella nostra informazione. Si sceglie il male minore, ma sempre per noi. Siamo abituati a celebrare la memoria per le cose passate e a praticare l’amnesia per il presente, l’indifferenza per l’altro, …per convenienza. (…) Ecco, quando organizzeranno la giornata della memoria per la Siria, non cercatemi, io non ci sarò!”

Il 31-07 Shady Hamadi ha visitato l’Hospitale, ha incoraggiato a proseguire sulla via dell’Hospitalità gratuita, sulla via del cammino di conoscenza, e della rinascita della relazione tra Europa e Oriente. Abbiamo ricordato l’analogia tra l’Hospitale di san Tomaso e Mar Musa, quello di padre Paolo Dall’Oglio, rapito da tre anni, stanno preparando un libro su di lui. L’auspicio è di procedere sulla scia di quella ospitalità, dell’incontro delle diversità, la condivisione di pane, tempo, spazio, silenzio, preghiera.

Aspettiamo Shady per il prossimo incontro sulla via del cammino Euro Mediterraneo, la Via di San Tomaso.

_________________

di seguito si riporta l’intervista “a tradimento” a C.C. sul senso dell’Hospitale di san Giovanni, la sua direzione vertiginosa…. quella di San Tomaso.

“… che cosa è per te l’Hospitale? e cosa può rappresentare per il Friuli?”

[C]…  X me l’Hospitale raccoglie tutti quelli che sono stati i miei interessi fin da piccola: la storia e l’arte, in particolare quella medievale, i cavalieri, l’architettura e il restauro, l’incontro tra persone e popoli, l’interesse per il mondo arabo-islamico e la voglia di farlo conoscere  anche agli altri, l’avventura dei cammini, le notti all’addiaccio, le risate in compagnia, la condivisione delle nostre storie, l’interesse x il cammino di Santiago che avrei sempre voluto fare, la spiritualità nelle sue varie forme, anche popolari, antropologiche…cosa dimentico? nell’hospitale ho occasione di esprimere quello che sono, mi dà questa opportunità, anche quella di interessarmi a quelli che arrivano da profughi, nuovi pellegrini. Ci stanno dentro anche loro!

Cosa rappresenta x un friulano? E’ un “made in friuul” che però ti parla di mondi altri, e’ un caravanserraglio nel mezzo del deserto della pianura friulana, e’ un posto di sosta, di ristoro dello spirito, che ha in sé l’anima stessa del Friuli, incrocio di popoli e culture: ci sono passati tutti qui dagli slavi ai turchi, dai longobardi agli unni, francesi, veneziani, giudeo-cristiani, romani ecc…l’hospitale come il Friuli e’ fatto di tanti geni, di tanti dna, ne conserva le tracce…, sto sparando a vanvera, ma… a che cosa ti serve?

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

aspettando p. Paolo Dall’Oglio, Abuna

il 29 luglio… a tre anni dal suo rapimento a Raqqa

saremo insieme vicini e lontani… con insistenza e speranza

anche all’Hospitale di San Giovanni di Gerusalemme

a San Tomaso di Majano

http://www.paolodalloglio.net/

il flauto di canna di Rumi e la sua nostalgia di quel distacco (Katia M.)

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Franco Cardini all’Hospitale di San Tomaso – 2016

Dopo San Tommaso in India con Gian Paolo Gri e Mario Turello

e Passaggio in Iraq con don Giorgio Scatto

per la Rievocazione della fondazione dell’Hospitale nel suo 817°anno

gli Amici dell’Hospitale

e il Centro di Studi San Tomaso insieme a Historia di Pordenone

vi invitano all’incontro con

FRANCO CARDINI(*)

TRA EUROPA E VICINO ORIENTE

dopo i fatti tragici di Nizza e quelli in corso in Turchia e in Siria

 

Dalla geopolitica, al contagio della violenza, alla crisi dei modelli politici culturali, fino all’identità spirituale della nostra civiltà, si addensano interrogativi che mettono in crisi molte certezze consolidate.
Lo storico fiorentino Franco Cardini ne parla con la freschezza dell’osservatore libero e con la sapienza e il rigore dello studioso, mescolando analisi puntuali e franchezza dissacrante

il 26 Luglio 2016

alle ore 16.00

all’Hospitale di San Giovanni a San Tomaso 

 

allegato invito: Incontro con Cardini 2016

San Tommaso apostolo,

il modello di chi va a vedere di persona e sa che alla fine non gli servirà toccare. Solo se si fiderà, potrà vedere.

E’ partito da Gerusalemme verso Oriente, ha evangelizzato la Siria, la Mesopotamia, la Persia fino in India, ha posto i semi della Cristianità Orientale, radici resistenti, le stesse nostre. Da San Tomaso, a Concordia, nell’Adriatico, a Gerusalemme, in Siria, Indopersia: la sua Via.

La Via di San Tomaso è una linea di ricerca, sulla storia della cristianità orientale e delle altre culture e religioni vicino orientali e sulla storia e sulla modernità della possibilità di relazione con esse, perché l’incontro fa superare le paure, riduce i pregiudizi, polverizza le propagande, fa vedere cosa c’è di interessante per noi in quella relazione a Oriente, cosa potremmo ritrovare di prezioso, che abbiamo perduto…e come in questa relazione possiamo riconoscere i difetti che non pensiamo di avere…. o riconoscere la deriva verso la quale non pensiamo di andare…., come questa relazione può evitare il contagio della violenza ed essere utile ancora forse a questo Occidente dis-orientato e a questo Oriente Terra madre tormentata.

ingresso libero 

(*) Franco Cardini, nato a Firenze nel 1940 è uno storico, saggista e blogger italiano. Docente di Storia Medievale, all’Università di Firenze alla Normale di Pisa, a Parigi, a Gerusalemme. Medievalista di riferimento internazionale esperto di relazioni tra Oriente e Occidente.

ecco il riferimento al sito di Franco Cardini e alle sue minime settimanali

http://www.francocardini.it/minima-cardiniana-131/#more-460

 

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

il video dell’Ottavo cammino (parte I)

Dal Lussari all’Hospitale di San Giovanni di Gerusalemme di San Tomaso di Majano, dal 15 al 19 giugno 2016. Realizzazione di Giancarlo Tommasini.

BUONA VISIONE!

Lascia un commento

Archiviato in Cammini, Foto degli eventi, News