Pensiero a Giulio, incontri e cammini – gennaio 2020

Quattro anni con Giulio Regeni

Caro Giulio abbiamo incrociato il tuo cammino dopo che eri passato… Chi come te mette la sua vita in cammino trova la necessità di scommettere sull’incontro, quindi sulla fiducia reciproca, non sulla paura, non sulla protezione e chiusura dei confini, ma sulla possibilità delle vie e delle relazioni. Dove c’è un muro c’è sempre una promessa di relazione. Tu hai cominciato da giovanissimo a superare la divisione tra “noi e loro”, non avevi ancora letto tutto, è talento innato il tuo, quello di aver saputo leggere dentro di te la spinta all’incontro sulla via delle relazioni prendendoti cura di chi trovavi sulla via, come modo di procedere. Ma l’inferno era peggio di quello che pensavi. Che tu abbia sentito la Sua misericordia. Tutta la speranza che ho per poterlo pensare. “Chi salverà la vita la perderà, chi perderà la vita per causa mia vivrà per sempre” (Mt..). E quella “causa mia” deve essere quella vita piena di relazione, d’amore. Hai trovato la via giusta, starebbe a noi cercare di non sprecarla, il conto lo hai pagato tu per tutti. Anche tu avrai chiesto di allontanare da te l’amaro calice e anche tu sei vivo in mezzo a noi. Il mondo non morirà, o meglio il progetto dell’umanità non morirà fino quando ci sarà un/una giovane come te che sceglie di andare a vedere della sorella/fratello sulla via del suo cammino. Continua a risplendere tra noi, a fiorire… vivi per sempre caro Giulio.

La navigazione di Andrea

Caro Andrea la prima navigazione è quella con il vento in poppa che spinge avanti la vita spiegando le vele, spiegando le cose senza bisogno di comprenderne il senso, senza bisogno di chiedere il perché, poi viene la bonaccia di vento e la nave si ferma e si deve cominciare a remare con fatica per uscire dalla situazione, i remi entrano in profondità fanno riprendere la navigazione con l’approfondimento di quello che non si vede, il senso che sta dietro o davanti a quello che si vede. Agostino, che fu neoplatonico, inaugura l’interpretazione della terza Navigazione, quella sul legno della Croce di Cristo, con tutto quello che comporta… Pensando ad Andrea non ho potuto non pensare che anche lui sta inaugurando una nuova navigazione per l’uomo, la sua è una navigazione nella tempesta, dice… A lui si adattano però meglio forse  le metafore non della marina ma del cammino.  C’è un primo periodo in cui sei in discesa e il cammino è facile, è lì davanti, e spesso non viene neanche intrapreso. Solo quando viene interrotto da una salita improbabile, si comprende quanto sarebbe stato importante iniziarlo, così importante che Andrea lo ha cominciato, in extremis, quando gli avevano detto che era finita. Con il bastone traballante sulla destra e sua moglie, la dolce Sally, a sinistra, è partito, ogni passo come se fosse l’ultimo, strappando ogni passo alla fine e andando verso una buona vita sorprendente che procede sulla spinta del dolore della malattia e trova il desiderio dell’incontro. Ora un nuovo problema ha richiesto una nuova serie di cicli di chemioterapia pesante. Una terapia salvavita che nessuno ha mai fatto per la seconda volta. Andrea è il primo ad aver superato la prima serie grazie all’effetto depurativo, e non solo, del cammino, e ora è anche il primo a poter iniziare la seconda. E ha deciso di continuare a farlo in cammino. Ma questo è un nuovo cammino, nuovi passi mai fatti prima. E’ il cammino e l’incontro non dopo ma durante la terapia. Anche perché il cammino è veramente la vita, la navigazione non deve essere fermata, anche perché nulla si sa del fatto che forse potrebbe avere difficoltà a ripartire: la terapia toglie di solito l’uso dei piedi e delle mani. Andrea quindi sta proseguendo passi nuovi per lui e per tutta l’umanità, sta entrando in una vita nuova inesplorata. Che navigazione è quella di Andrea? La quarta punto zero o la seconda punto uno, o fa parte della terza?

 

Il 7 febbraio 2020

All’Hospitale di San Giovanni di Gerusalemme a San Tomaso di Majano

La Via della Seta

Passaggio in Mongolia

con

Paolo Forte

 

Paolo Forte Passaggio in Mongolia2

14 Marzo 2020

Incontro sulla Via della Seta

Gaza: La Striscia Mancante.

Incontro con

Sabina Candusso e Angelo Floramo 

Via Maris Alessio Persic

Cardini -Via Seta-Via Maris

La Via della Seta il tratto mancante la via Maris

e

inoltre

sabato 4 Aprile 2020

Quinto Cammino delle Palme 

da Muzzana ad Aquileia

a piedi lungo la laguna di Marano e Grado sull’antica Via Burdigalense documentata nel 333 d.C.

il Cammino è verso il Sansepolcro di Aquileia del XI sec.

un gruppo proseguirà verso Fiumicello a trovare Giulio

 

Maggio – Giugno 2020

Cammino sulla Romea Strata

XII Cammino sulla Via di Allemagna

da Chestochowa e Cracovia (Polonia) a Vehlerad (Cekia) a Vienna e a Klaghenfurth (Austria), a Tarvisio, Venzone, Gemona, Osoppo, San Tomaso di Majano, Udine, Aquileia.

Circa 1400 km a Piedi, un cammino organizzato insieme a italiani, austriaci, polacchi, ceki, centinaia di pellegrini di tutta europa cammineranno insieme, chi farà tutto il cammino, chi farà solo un piccolo tratto, ma è un cammino decisivo per far rinascere l’intera via di Allemagna, Cracovia – Aquileia – Concordia, l’antica Via verso l’ Adriatico superando i confini che l’hanno frammentata in piccoli cammini locali negli ultimi seicento anni. 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

I profumi dell’India

Essere donna nello Zanskar.JPGALL’HOSPITALE DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME

A SAN TOMASO DI MAJANO (UD)

I PROFUMI DELL'INDIA 2020 (2) 

Sabato 11 Gennaio 2020, ore 20.30

CRISTINA NOACCO

 I PROFUMI DELL’INDIA

dalle rive del Gange alle nevi dello Zanskar

In questo teatro di infinite forme […]

ho intravisto colui che è senza forma.

Rabindranath Tagore

Un percorso spirituale, culturale, umano e naturalistico alla scoperta di un paese-continente, dalla metropoli di Delhi alla città santa di Benares-Varanasi, dagli scenari immensi dell’Himalaya indiano ai rari paesi e monasteri del Ladhak e dello Zanskar, dove gli abitanti vivono seguendo rituali ancestrali e accolgono lo straniero a braccia aperte.

 

amicidellhospitale@gmail.com  – hospitalesangiovanni.wordpress.com/ 3288213473

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Cammino dell’Inizio 2019-20

CAMMINO DELL’INIZIO 19-20

Martedì 31 Dicembre 2019 ore 20.00

La notte di San Silvestro


ci vediamo all’Hospitale di san Giovanni, 

il nostro “altrove”

a San Tomaso di Majano, per questo nuovo inizio

nella semplicità e nell’accoglienza reciproca e sempre senza confini dell’Hospitale

dedicato a Padre Paolo Dall’Oglio

il 31-12-2019 appuntamento alle ore 20.00

Partenza alle ore 20.30 per il cammino a piedi, notturno

(circa due ore in tutto), sui colli di San Tomaso, fino ai Prâts da Mont e ritorno per la

S. Messa dell’Inizio, alle ore 22.30

                               Dopo la Messa, brindisi (offerto dagli Amici dell’Hospitale)

 e auguri per il passaggio al 2020

a tutti Buon Natale e Buon Inizio
dagli Amici dell’Hospitale

Il cammino dell’Inizio è il passaggio notturno sui colli, dal mondo che finisce al mondo che inizia, come i pastori di Beit Shaur scesero le montagne, quella notte, verso Betlemme in Palestina, dove l’impensabile stava accadendo. Facciamo insieme questo cammino dal 2012 ed è nato sulla scia della marcia della Pace di Zuglio (che si svolge nelle stesse ore).

In questo Natale Bihac è Betlemme…quante Betlemme nel mondo, presepe crudele con tanta indifferenza a sprangare le porte, tanti Erode a preparare l’ennesima strage degli innocenti.  E poi, quando  lo sconforto è più grande, ecco i pastori …, che portano quello che sanno raccogliere. E’ una speranza di luce nel buio che ci avvolge!  (A.F.)

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

21-22 Dicembre 2019: cammino Luce di Betlemme

clicca programma: Luce di Betlemme 2019 1

IN CAMMINO A PIEDI

SABATO 21 DICEMBRE

DA UDINE ALL’HOSPITALE DI SAN TOMASO DI MAJANO

ore 8.00 Ritrovo al santuario di Madonna delle Grazie in Piazza 1° Maggio a Udine
accesione lanterne e partenza a piedi
pranzo al sacco alle 12.30 a Colloredo di Monte Albano
arrivo all’Hospitale verso le 17.30 –
Segue riflessione e distribuzione della Luce e un momento insieme all’Hospitale

DOMENICA 22 DICEMBRE
DALL’HOSPITALE A VILLANOVA DI SAN DANIELE
FINO A CARPACCO

ritrovo e partenza all’Hospitale alle ore 10.00, 

Sosta a San Daniele, pranzo al sacco all’Orto Borto di Ragogna, sosta chiesa di San Giacomo in Albazzana, arrivo a Carpacco S. Messa

tutti sono invitati a unirsi al cammino con o senza lanterne
amicidellhospitale@gmail.com blog https://hospitalesangiovanni.wordpress.com/ 3288213473

 

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

14 dicembre 2019: Via Balcanica 2019, Passaggio in Bosnia

(Clicca)                bosnia 14-12-19

https://www.balcanicaucaso.org/aree/Bosnia-Erzegovina/Bosnia-Erzegovina-migranti-intrappolati-senza-via-d-uscita-198340

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Migranti-al-freddo-e-al-gelo-Condizioni-disumane-dentro-il-campo-profughi-di-Vucjak-in-Bosnia-8bf554e4-ac12-4442-834b-1e7bac322525.html#foto-14

ALL’HOSPITALE DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME

A SAN TOMASO DI MAJANO (UD)

Incontro con

Bisera Krkic e Angelo Floramo

 

LA VIA BALCANICA 2019 – PASSAGGIO IN BOSNIA

Sabato 14 Dicembre 2019

 

Programma indicativo:
15.00 Apertura Hospitale visite guidate per famiglie e bambini
16.30 Ginetto e la via della Felicità / Cosmoteatro

(clicca) Cosmoteatro 14 12 2019 (1)

Spettacolo di burattini per bambini

17.45 La Via Balcanica 2019, Introduzione di Bisera Krki
18.00 Passaggio in Bosnia, conferenza di Angelo Floramo
Una cultura diversa in una terra vicina: ci collega la via
ascoltare il racconto di quella terra
19.00 Missioni umanitarie per il cammino sulla Via Balcanica

19.30 Cena mediorientale e balcanica condivisa a offerta libera

20.30 Cammini di speranza sulla rotta balcanica
volontari di OIA. L’impegno e le testimonianze, foto, filmati, racconti di
sofferenza e di umanità.

Si raccolgono aiuti umanitari. Chi lo desidera può donare scarponi o scarpe da cammino adatte al bosco anche usate n.39- 44, anche maglioni e giubbotti usati taglie L – M – S.

Info e prenotazioni gratuite:

https://hospitalesangiovanni.wordpress.com/

amicidellhospitale@gmail.com   cell. 328 8213473

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Paolo Dall’Oglio 2019

Buon Compleanno caro Paolo

Chi può farlo abbia cura di te, ovunque tu sia

splendido operatore di pace e di relazione tra oriente e occidente

vero esperto di ponti

hai scoperto che l’Ineffabile è unico, Signore di tutta l’umanità

e lì lo hai cercato

e hai studiato e creato (o recuperato) i ponti per cercarlo,

nell’incontro.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Festa San Martino a Rivalpo

Attenzione l’incontro a Rivalpo di Domenica 17 Novembre è rinviato per maltempo al 15 Dicembre stessa ora 

Manifesto_A3_SanMartino2019 Rivalpo (1)

Gli amici dell’Hospitale vi invitano alla

festa di San Martino 2019 in Carnia 

a Rivalpo presso la Chiesa di San Martino 

Domenica 15 Dicembre ore 17.15 

“IRAQ 2019 – Tra rinascita e minaccia”

Testimonianza di 

don Giorgio Scatto e Cristina Santinon

del monastero di Marango

Alle ore 16.45 possibilità di salita a piedi (15 min) dalla Canonica di Valle – Rivalpo. Al termine fiaccolata in discesa fino alla canonica (15 min.)
per un incontro conviviale.
info: amicidellhospitale@gmail.com  328823473

Lascia un commento

Archiviato in Eventi