Archivi del giorno: 23 gennaio 2020

Pensiero a Giulio

Quattro anni con Giulio Regeni

Caro Giulio abbiamo incrociato il tuo cammino dopo che eri passato… Chi come te mette la sua vita in cammino trova la necessità di scommettere sull’incontro, quindi sulla fiducia reciproca, non sulla paura, non sulla protezione e chiusura dei confini, ma sulla possibilità delle vie e delle relazioni. Dove c’è un muro c’è sempre una promessa di relazione. Tu hai cominciato da giovanissimo a superare la divisione tra “noi e loro”,  ma poi non sei rimasto a livello di intenti, come tanti, hai studiato 7 lingue, storia – economia e diritto  internazionale, hai sviluppato progetti di cooperazione sostenibile tra Europa e Vicino Oriente e hai cominciato i primi progetti su campo con l’Università di Cambridge…  Non avevi ancora letto tutto, è talento innato il tuo, quello di aver saputo leggere dentro di te la spinta all’incontro sulla via delle relazioni prendendoti cura di chi trovavi sulla via, come modo di procedere. Ma l’inferno era peggio di quello che pensavi. Che tu abbia sentito la Sua misericordia. Tutta la speranza che ho per poterlo pensare. “Chi salverà la vita la perderà, chi perderà la vita per causa mia vivrà per sempre” (Mt..). E quella “causa mia” deve essere quella vita piena di relazione, d’amore. Hai trovato la via giusta, starebbe a noi cercare di non sprecarla, il conto lo hai pagato tu per tutti. Anche tu avrai chiesto di allontanare da te l’amaro calice e anche tu sei vivo in mezzo a noi. Il mondo non morirà, o meglio il progetto dell’umanità non morirà fino quando ci sarà un/una giovane come te che sceglie di andare a vedere della sorella/fratello sulla via del suo cammino. Continua a risplendere tra noi, a fiorire… vivi per sempre caro Giulio.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Eventi