Archivi categoria: Eventi

La via di Giulio

Clicca  La via di Giulio 21-11-18(1)

Il 17 novembre padre Paolo Dall’Oglio ha compiuto 64 anni, dal 29/7/13 non abbiamo tue notizie, ti aspettiamo caro Abuna.

ALL’HOSPITALE DI SAN TOMASO DI MAJANO

Mercoledì 21 Novembre 2018, ore 20.30

La Via di Giulio

Incontro con don Luigi Fontanot

parroco di Fiumicello

 

la via, la vita, la verità di Giulio Regeni:

una prima raccolta di frammenti,

mentre la Storia non si sa decidere

 

Diritti umani, cura sociale, incontro della diversità, dialogo interreligioso: questo sembra essere il Cammino di Giulio. È arrivato al superamento del “Noi e Loro”, ci ha provato a livello locale e internazionale, a vent’anni. Per questi progetti, in certi periodi della Storia, come questo, la vita non basta. Gli è stato chiesto di più. E il suo sacrificio non sarà sprecato, darà frutti, se la sua speranza non resterà in un cassetto, se verrà raccolta. Il suo cammino può proseguire. Il conto lo ha già pagato lui.

L’incontro è organizzato in collaborazione con l’Agesci regionale.

Info e prenotazioni:

amicidellhospitale@gmail.com  hospitalesangiovanni.wordpress.com     3288213473

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Cammino di San Martino 2018

CAMMINO DI SAN MARTINO 2018

il 9-10-11 Novembre 2018

da Smartno Brda ad Aquileia

IL CAMMINO DI SAN MARTINO

9/11 – dalla Slovenia a Smartno Brda –San Martino del Collio Sloveno (pernottamento)

10/11 – da Smartno a San Martino del Carso e in notturna a Doberdò del Lago (pernottamento)

11/11 da Doberdò a San Canzian d’Isonzo, a Fiumicello fino ad Aquileia.

A 1700 anni dalla sua nascita riprendiamo per il terzo anno il Cammino di San Martino, arriveremo ad Aquileia per vedere i mosaici come li vide lui, appena finiti, nei primi anni ’20 del IV sec.

è consigliata la prenotazione

Info: amicidellhospitale@gmail.com

https://hospitalesangiovanni.wordpress.com/ cell. 328 8213473

 

LA VEGLIA DI LJUBA

La storia di Angelo e della sua famiglia.

Il nonno siciliano, dell’ottocento, prima tessera socialista in Sicilia, nel 1925 viene mandato in Istria, sposa una maestra… vede il figlioletto Luciano diventare prima balilla e poi piccolo militare titino, a quel punto decide di emigrare in Italia, arrivano a San Daniele, si dedicano all’assistenza nel Manicomio della Città.  Luciano cresce fa il liceo classico a Pordenone al Don Bosco diventa un rivoluzionario ma democristiano, lotta per l’accoglienza agli zingari, contro tutti, fonda l’anonima alcolisti, diventa presidente dell’ospedale di Udine e dell’ospedale di San Daniele, sindaco di San Daniele e nel frattempo la sfida continua con il figlio ribelle comunista anarchico indipendentista :Angelo Floramo che gli dedica questo libro. La veglia di Ljuba è il momento in cui Luciano muore in ospedale assistito dalla amata moglie Ljuba che significa amore. Una storia incredibile che passa attraverso e tiene su tutta la storia del Novecento. Una famiglia tre generazioni per raccontare come le frontiere sono diventate confini esterni e poi interni. Una storia di frontiera che supera ogni possibile fantasia, grazie a Dio, secondo Luciano, grazie al cielo e le stelle secondo Angelo…. Appunto Dio, rispose il papà!

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

4 Novembre, Silenzio in cammino

Silenzio in cammino 4.11(1)

(clicca)

Incontro in preparazione al

Cammino di San Martino  (9-11 novembre)

Domenica 4 novembre ore 17.30  

 ALL’HOSPITALE DI SAN TOMASO DI MAJANO

Silenzio

Cammino – Musiche – Proiezione – Letture

Musiche di Paolo Forte (Al buio, Paolofisa, 2017)

Testi di Cristina Noacco (La forza del silenzio, Ediciclo, 2017)

Parlare del silenzio può sembrare un paradosso. È piuttosto una sfida e un’urgenza in un tempo abitato dal rumore che ha perso il valore dell’ascolto. Immergersi nell’esperienza del cammino implica innanzitutto la disposizione ad accogliere il messaggio che il cammino ha preparato per ognuno di noi e l’ascolto della risposta che il nostro cuore vuol dare a quel messaggio,

sul confine aperto, a 100 anni dall’Armistizio di quella guerra infinita

 Iscrizione libera all’incontro e al cammino di San Martino (9-10-11 novembre): da Nova Gorica al M. Sabotino, a Smartno Brda, a S.Martino del Carso, a Doberdò, a Fiumicello, ad Aquileia.

CAMMINO DI SAN MARTINO 2018

Info    amicidellhospitale@gmail.com

blog    https://hospitalesangiovanni.wordpress.com/ cell.(M)328 8213473

  www.camminoceleste.eu

Altri incontri previsti in Novembre:

Pax Christi: Il 4 novembre, quale festa?

http://www.paxchristi.it/?p=14767&fbclid=IwAR1Fl0NKVS1WOfHeqdlbOUMue6dSY_l6gFisjESX3DK3IZG3CdQBRVB0KbY

 

12 NOVEMBRE 2018

al Centro Balducci di Zugliano

ABBIAMO UNA NAVE

http://www.centrobalducci.org/easyne2/LYT.aspx?Code=BALD&IDLYT=359&ST=SQL&SQL=ID_Documento=3386

 

21 Novembre 2018 ore 20.30

all’Hospitale di San Tomaso di Majano

LA VERITÀ DI GIULIO

Incontro con don Luigi Fontanot

parroco di Fiumicello

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Il Cammino di San Martino e conferenza di Alessio Persic

Conferenza di Alessio Persic San Martino 2018

CAMMINO DI SAN MARTINO 2018

articolo 2017: cammino di San Martino

 

Gli amici dell’Hospitale vi invitano

alla conferenza di

ALESSIO PERSIC

Docente di Letteratura Cristiana Antica all’Università Cattolica di Milano

SAN MARTINO DA SZOMBATHELY

santo aquileiese fra l’Illiria e la Gallia, 

“personaggio d’Europa”.

All’Hospitale di San Tomaso di Majano

Domenica 28 ottobre 2018 ore 17.30

 ***

e al

CAMMINO DI SAN MARTINO

il 9-10-11 Novembre 2018

da Smartno Brda ad Aquileia

9/11 – dalla Slovenia a Smartno Brda –San Martino del Collio Sloveno (pernottamento)
10/11 – da Smartno a San Martino del Carso e in notturna a Doberdò del Lago (pernottamento)
11/11 da Doberdò a San Canzian d’Isonzo, a Fiumicello fino ad Aquileia.
 
seguirà invito al cammino con alcuni dettagli
 
A 1700 anni dalla sua nascita riprendiamo per il terzo anno il Cammino di San Martino, arriveremo ad Aquileia per vedere i mosaici come li vide lui, appena finiti, nei primi anni ’20 del IV sec. 
è consigliata la prenotazione
 

Info: amicidellhospitale@gmail.com

https://hospitalesangiovanni.wordpress.com/    cell. 328 8213473

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

Cammini al limite

Sabato 13 Ottobre 2018

Presentazione del Libro di

Fawad e Raufi

Dall’Hindukush alle Alpi

 

  • L’incontro con l’autore e con altri ospiti sul tema delle antiche vie e relazioni tra Europa e Oriente inizierà dalle ore 15.30.
  • La presentazione del libro è alle ore 17.30.
  • Segue cena afgana, offerta libera, per la cena è gradita la prenotazione.

 

CLICCA:      presentazione dall’Hindu Kush alle Alpi

“Dedicato a tutti i giovani di questa Terra.

Non sprecate la vita,

difendete con tutte le vostre forze

quello che di puro e grande vi è stato trasmesso,

proteggete la pace e la libertà,

sempre e anche oltre i confini.

La guerra distrugge tutto,

non solo le case, le cose, le perone, un popolo,

ma anche gli ideali, i valori, la speranza e l’amore.

Ogni uomo ha diritto a una vita migliore.”

dall'Indukush alle Alpi

FAWAD E RAUFI

IMG_20180509 articolo Gazzettino serata

IMG-20180928-WA0004

publicato su storiapn

****

A CARLINO APRE IL NUOVO OSPITALE DI TOMMASO BECKET

Il Comune di Carlino ha messo a disposizione un appartamento con 6 letti per i pellegrini e viandanti in cammino sulla Via Aquileiense. Il nuovo ospitale sarà gestito sulla base di una convenzione in corso di definizione dall’Associazione Amici dell’Hospitale di San Tomaso di Majano. E’ il primo ospitale comunale formalmente avviato in Friuli e dedicato alle vie di cammino. La via Aquileiense  è la più antica. Corrisponde alla Via percorsa da San Martino, oggi route culturale Europea come il Cammino di Santiago e la Francigena. Corrisponde all’ Itinerarium Burdigalense documentato dal diario del pellegrino anonimo che lo percorse nel 333 d.C. verso Gerusalemme. Oggi è una via verso Roma e verso Santiago: la Via Romea Strata Aquileiense di cui è stato intrapresa anche la procedura di route culturale europea con l’incontro internazionale di Aquileia del 25-26 giugno 2018 al quale hanno partecipato delegazioni dai paesi baltici, dalla Polonia, Cekia, Austria, Slovenia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Vaticano, oltre alla Fondazione Aquileia e alla SOCOBA Società per la conservazione della Basilica, all’Ufficio pellegrinaggi di Vicenza che ha organizzato e che guida il progetto Romea Strata  e agli Amici dell’Hospitale.

L’Ospitale di Carlino è intitolato a “St. Thomas Becket”. La Parrocchia è dedicata all’Apostolo Tommaso ma è presente infatti anche sulla strada di Aquileia la chiesetta di St. Thomas Beckett. Thomas Becket vescovo di Canterbury affermò l’indipendenza della Chiesa dal potere di Enrico II di Inghilterra nel XII sec. e per questo pagò con la vita. La sua tradizione è viva non solo a Carlino ma anche ad Aquileia dove è presente nella famosa scultura in bassorilievo presso l’altare di sinistra nella Basilica. Una figura storica importante della libertà della cristianità dal potere.

Quindi sulla Via più antica apre l’Ospitale di St. Thomas. La data verrà annunciata dal Comune di Carlino. L’accoglienza sarà gratuita con libero donativo per consentire ai volontari di mantenere l’alloggio pulito e accogliente per chi verrà dopo. Buon Cammino.

Con un cancro inoperabile, 5 anni si è messo in cammino. Cerca il silenzio della natura e l’incontro. E’ un marinaio nella tempesta.
Come vede il cammino lui non l’ho mai visto.

SE CAMMINO VIVO

domenica sera 7 Ottobre 2018

 alle 20.30

Andrea Spinelli

sarà all’Hospitale per un primo incontro

https://www.ediciclo.it/libri/dettaglio/se-cammino-vivo/

C:\fakepath\secamminovivocop.jpg

 

«Sono arrivato fino all’oceano a piedi e ho un cancro inoperabile. L’ho gridato davanti all’Atlantico e l’oceano mi ha risposto. Mi ha detto: “Sei un pazzo, ma non ti fermare”. Il Cammino di ogni malato inizia dal momento in cui è diagnosticata la malattia; poi tocca a noi, solo a noi decidere in che direzione andare, non importa la strada che si fa o dove si va, ma come. Qualcuno l’ha detto molto prima di me: ogni cammino inizia con il primo passo.»

“La parola cancro fa paura”, scrive Andrea Spinelli affetto da un adenocarcinoma alla testa del pancreas in stato avanzato e non operabile dall’ottobre 2013, “ma non deve essere un tabù”. Lui ci convive da quasi cinque anni, un passo alla volta, ed è proprio il caso di dirlo, visto che per restare in equilibrio, per tenerlo a bada, ha deciso proprio di camminare. Questo antico e naturale modo di muoversi lo fa star bene e diventa il suo modo di ringraziare la vita, nonostante tutto. Andrea ha cominciato con viaggi brevi, il tragitto casa-ospedale, e poi, pian piano, è passato ai grandi cammini: la Romea Strata, la Via Francigena, il Cammino di Santiago… In mezzo, ci sono stati momenti difficili, i “pit-stop” necessari per riprendere le forze, per affrontare le terapie, o sottoporsi ai temuti controlli. Il suo contapassi però aumenta di giorno in giorno e oggi conta più di settemila chilometri, perché “se di cancro si muore, pur si vive”.

 

****

PELLEGRINI AL LIMITE

AQUILEIA 18-09-18

Oggi ad Aquileia ho incontrato due Pellegrini speciali.
Daniele Ventola è un filmmaker, è partito a piedi da Napoli sta andando a Pechino sulla via della Seta moderna a nord del Caspio,
Andrea Spinelli, del 71 era  considerato malato terminale di cancro, anche l’ultima operazione al pancreas non era andata a buon fine, l’hanno dimesso. Qualche giorno dopo era a Tarvisio, ha visto la Via di Allemagna e ha deciso di mettersi in cammino nonostante la situazione grave . Da allora sono passati 5 anni e continua il suo cammino di vita di Rinascita. Cerca il silenzio della natura e l’incontro. E’ un marinaio nella tempesta.
Come vede il cammino lui non l’ho mai visto

🤗

img_20180918_143321.jpg

 

 

In programma ottobre-Novembre (da verificare)

LA VIA AQUILEIENSE ISTRIANA DALMATA ILLIRICA

Sulla via Aquileiense –  Istriana -Dalmata – Illirica: verso Costantinopoli Gerusalemme sulla Via Egnatia o verso Alessandria, Gaza Gerusalemme sulla Via Maris.

incontro ancora in fase di organizzazione con Alessio Persic (da verificare presenza eventuale anche di Angelo Floramo e del prof. Mitja Gustin di Piran)

Su passi di Sant’Ilarione di Gaza tra Aquileia e Gerusalemme. Il tratto mancante è quello più vicino. Passa a Durazzo. 

In Albania ci sono una decina e più di basiliche paleocristiane e monasteri, alcune dedicate a San Atanasio di Alessandria, colui che scrisse di Sant’Antonio Abate, il maestro di Sant’Ilarione di Gaza. Basiliche che hanno mosaici simili a quelli di Aquileia e di Gaza e di Gerusalemme.

Part_of_Tabula_Peutingeriana_showing_Western_Moesia_Inferior,_Western_Dacia_and_Macedonia.png

****

Africa: La Via delle Spezie

Le vie africane verso Europa e Medio Oriente

e i suoi collegamenti tra Gaza, Damasco ed Ecbatana.  

Incontreremo anche la comunità Touareg di Pordenone

e le piste dei migranti verso l’Europa: Agadez – Dirkou – Sebha; Gao – Tinzaouatine – Tamanrasset; Khartoum – Cufra/Assuan

****

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

PRESENTAZIONE LIBRO

VENERDÌ 28 SETTEMBRE, ALLE ORE 18.00

ALL’HOSPITALE DI SAN GIOVANNI 

con piacere accogliamo

la presentazione del libro di poesie del nostro socio Egidio Babuin

“Prove di ri-composizione” –  Gaspari Editore

Presentazione del professor Angelo Floramo

Letture di Riccardo Michelutti

Accompagnamento musicale di Francesco Faleschini

Performance di danza di Angela Babuin

Prove di ri-composizione

Lascia un commento

Archiviato in Eventi

in cammino settembre

Domenica 23 settembre 2018

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Eventi